Vorrei una scala lunghissima

closeQuesto articolo è stato pubblicato 9 anni 11 mesi 22 giorni fa. Nel frattempo potrei avere cambiato idea. Anzi, quasi sicuramente è accaduto così: tienine conto se pensi di commentare quanto ho scritto.

Vorrei una scala lunghissima e un coltello taglientissimo per andare su in cielo ad ammazzare quel Dio che fa morire tutti.

Bruno de Finetti, all’età di 4 anni

9 pensieri su “Vorrei una scala lunghissima

  1. La rabbia degli uomini di fronte al dolore e al male è un classico, le parole di questo bimbo ne testimoniano la profonda sincerità e la sentita drammaticità.
    Tuttavia il male esiste percè questo mondo non è perfetto, perchè noi stessi siamo malvagi e perchè le nostre malvagità, a volte, sono punite. Tre motivazioni che possono non bastare, me ne rendo conto, ma per chi crede come me sono sufficienti, soprattutto se bene integrate dalla convinzione che Dio ci lascia liberi, anche di sbagliare.

  2. raser: idee chiare e abbastanza vendicative, direi.

    lector in fabula: secondo alcuni, era sui carrarmati tedeschi (dove era scritto “Got mit uns”, “Dio con noi”, anche se secondo alcune fonti questa scritta era sulle cinture dei soldati). Per una risposta più seria (che da non credente non posso ovviamente condividere) è nel commento n. 3.

    Salo: Un bambino di 4 anni non può certo conoscere due millenni di dibattiti teologici e il problema del libero arbitrio…

    Marcoz: mi sono autocensurato almeno una decina di commenti su questa notizia: non riesco ancora a essere cinico con 5 bambini morti (ma ci sto lavorando).

Lascia un commento