Un simbolo per l’Europa

closeQuesto articolo è stato pubblicato 4 anni 9 mesi 25 giorni fa. Nel frattempo potrei avere cambiato idea. Anzi, quasi sicuramente è accaduto così: tienine conto se pensi di commentare quanto ho scritto.
Lisa Benson
Lisa Benson

Al di là dell’analisi politica sulla situazione in Ucraina, rappresentata da questa vignetta in maniera completamente passiva, è interessante notare come la Russia sia raffigurata con un orso mentre l’Unione europea con Angela Merkel che, se non sbaglio, non ricopre alcuna carica all’interno dell’Ue: il presidente è José Barroso e la Presidenza del Consiglio spetta alla Grecia.
Da notare la fascia nera al braccio della cancelliera tedesca.

10 pensieri su “Un simbolo per l’Europa

  1. Purtroppo per la specie umana, il liberalcapitalismo del tutto anomico, senza vincoli e limiti di sorta, si rivelerà assai peggiore di quelli che potremmo fondatamente definire, nonostante la barbarie a suo tempo messa in atto, cari antichi dolci totalitarismi.

  2. @–>Renato Di Sanno

    Intendi forse dire quegli antichi, dolci totalitarismi che si prefiggevano di combattere i complotti demo-pluto-giudaico-massonici liberali?

  3. @Renato Di Sano: Ohibò, per quanto non mi stia simpatica Angela Merkel e il liberalcapitalismo, dubito mi ritroverò a rimpiangere gli antichi dolci totalitarismi…

    @lector: poi mi spieghi perché commenti con email diverse che mi incasina le icone…

  4. La Merkel formalmente non ricopre nessuna carica in Europa,ma la politica economica Europea la decide lei;un’altra delle assurdita dell’Unione.

  5. @–>Ivo

    Email diverse? Di solito viene proposta sempre la stessa in automatico.
    Forse si tratta di diversi indirizzi IP, a seconda di dove mi trovo.

  6. Con quel riferimento storico ai totalitarismi del XX secolo volevo solo evidenziare la gravità della situazione attuale.

  7. “che mi incasina le icone…”

    Quello con gmail infatti è sbagliato. Ho verificato, ed è rimasto in memoria dopo che lo avevo inserito erroneamente.
    Comunque, solo uno svizzero può lamentarsi che uno gli “incasina le icone”. Non meravigliarti poi del risultato dei referendum. 🙂

Lascia un commento