Come lo chiamiamo?

closeQuesto articolo è stato pubblicato 4 anni 4 mesi 16 giorni fa. Nel frattempo potrei avere cambiato idea. Anzi, quasi sicuramente è accaduto così: tienine conto se pensi di commentare quanto ho scritto.

Chiamereste vostro figlio Adolf?
Immagino di no, e infatti secondo i dati dell’Ufficio federale di statistica, dal 2000 in Svizzera quasi nessun bambino è stato battezzato così.1
Sul tema i francesi ci hanno pure fatto una pièce teatrale prima e un film dopo: Le Prénom, misteriosamente diventato in Italia Cena tra Amici.2

Ma esattamente quando è diventato inaccettabile chiamare così il proprio figlio?
Sorprendentemente, il nome è scomparso dal registro delle nascite solo negli anni Ottanta e fino agli anni Sessanta una ventina di genitori decideva di chiamare così il proprio pargolo.
Negli anni Trenta Adolf era tra i cinquanta nomi più popolari tra i neogenitori e l’apice di piccoli e teneri omonimi del Führer è stato raggiunto nel 1938, anno del Congresso di Monaco, e da lì è un lento declino, declino che non sembra essere stato accelerato né dalla fine della guerra né dalle rivelazioni sull’Olocausto.

Bambini battezzati Adolfo in Svizzera dal 1918 al 1978
Bambini battezzati Adolf in Svizzera dal 1918 al 1978 (Fonte: Ufficio federale di statistica)
  1. Se il nome viene attribuito meno di tre volte nel periodo richiesto, il dato viene nascosto, quindi negli ultimi dieci anni potrebbero essere nati uno o due Adolf. []
  2. Link sponsorizzato. []

2 pensieri su “Come lo chiamiamo?

Lascia un commento