Calcolo (non più) misterioso

closeQuesto articolo è stato pubblicato 9 anni 2 mesi 1 giorno fa. Nel frattempo potrei avere cambiato idea. Anzi, quasi sicuramente è accaduto così: tienine conto se pensi di commentare quanto ho scritto.

Risolvendo un Calcolo Enigmatico mi sono accorto, con un certo stupore, che \normalsize77\cdot2=22\cdot7. Incuriosito, ho verificato e, in generale, il prodotto di due numeri composti dalla stessa cifra è uguale al prodotto degli stessi numeri con le cifre invertite. Descrizione un po’ confusa, ma con qualche esempio risulterà tutto più chiaro:

\normalsize88888\cdot444=44444\cdot888

e

\normalsize33333333\cdot1111=11111111\cdot3333

A rifletterci un attimo, la cosa è ovvia.
Prendiamo il primo esempio, quello che mi ha fatto scoprire questa curiosa (e temo assolutamente inutile) legge. \normalsize77=7\cdot11, quindi \normalsize77\cdot2=7\cdot11\cdot2=7\cdot2\cdot11=7\cdot22.

È interessante notare che, prima che mi avventurassi in questa pseudo dimostrazione, il risultato aveva qualcosa di magico e misterioso, caratteristiche che ha perso dopo la ricerca, guadagnandone però in fascino.

5 pensieri su “Calcolo (non più) misterioso

  1. Due piccole osservazioni: 1) le immagini dei numeri non sempre sono chiare, dipende dalla risoluzione del monitor e dalla dimensione dei caratteri; e 2) se indicavi con “x” o “*” l’operatore della moltiplicazione risolvevi il quirk precedente.
    Bravo comunque 🙂 Promosso con lode.
    Mi resta solo un (piccolo) dubbio: cos’è un “Calcolo Enigmatico”? È curabile? 😉

  2. Immagino sia il “calcolo enigmatico” della Settimana Enigmistica.

    Domanda: tu lo risolvi facendo dei tentativi, o vai alla ricerca di argomenti che ti diano la certezza?

  3. @Juhan Perfidus: In effetti per un calcolo così semplice LaTeX è forse una esagerazione…
    Sul calcolo enigmatico: ha risposto tomate, è il gioco della settimana enigmistica.

    @tomate: Un misto. Solitamente uno o due numeri riesci a identificarli con certezza, mentre per altri isolo due o tre possibilità e le provo.
    Per il calcolo enigmatico dell’esempio, avevo due cifre la cui somma è 9 che moltiplicate come nell’esempio (a * bb) mi danno un numero di 3 cifre tra di loro diverse (cde). Delle vari e possibilità, solo 2 e 7 funzionano. Tenti la fortuna con 22*7, se va male riprovi con 77*2.

  4. La cosa diventa sempre più complicata: o leggo “Chi” per tenermi aggiornato sulla situazione politica o risolvo la “Settimana Enigmistica”. Tra il dovere e il piacere viene prima il dovere, purtroppo. E la mia cultura ne risente, passiensa.

Lascia un commento