Tautologie

closeQuesto articolo è stato pubblicato 8 anni 11 mesi 24 giorni fa. Nel frattempo potrei avere cambiato idea. Anzi, quasi sicuramente è accaduto così: tienine conto se pensi di commentare quanto ho scritto.

Una delle accuse periodicamente rivolte all’evoluzionismo è quella di basarsi su tautologie. La teoria dell’evoluzione si riassumerebbe nella tesi, banalmente vera, che sopravvive l’individuo che sopravvive.1

Mark C. Chu-Carroll su Scienceblogs osserva che tutte le teorie scientifiche possono essere espressa tramite una tautologia, ossia un enunciato che è sempre vero. Il discorso appare un po’ forzato (tutte le idee dimostrabili sono delle tautologie, d’accordo, ma fino a che punto è “dimostrabile” una teoria scientifica?), tuttavia se lo scopo del discorso è smontare la retorica dell’accusa all’evoluzionismo, Chu-Carroll ci riesce in pieno.
La parte più interessante dell’articolo, tuttavia, non è la dimostrazione della tautologicità delle conoscenze scientifiche, ma il racconto personale conclusivo. Per quale motivo Chu-Carroll dedica così tanto tempo agli pseudo-argomenti degli anti-evoluzionisti?
Suo padre, morto un anno e mezzo fa, era in cura da un medico fondamentalista cristiano e anti-evoluzionista fermamente convinto che la resistenza dei batteri agli antibiotici non sia un carattere nuovo e originale, ma semplicemente la selezione di un carattere già presente nella popolazione batterica. La scelta dei farmaci è stata guidata da questa erronea credenza e così, invece di debellare le infezioni che devastavano il corpo del padre, il medico ha favorito l’evolversi di batteri resistenti agli antibiotici.

L’ignoranza uccide. 

  1. Cito da un sito anti-evoluzionista: «Chi ha maggior successo riproduttivo? Il più adatto. Ma chi è il più adatto? Chi ha maggior successo riproduttivo.» []

12 pensieri su “Tautologie

  1. Ma tutto torna!
    C’è una profonda verità in questa “specie di tautologia”.
    È il motivo, ad esempio, per cui ci sono le zanzare.
    Le zanzare non esistono per uno scopo, ma perché sono una struttura in grado di sopravvivere e replicarsi.

    Gli antievoluzionisti (in genere) cercano una teleologia nel mondo; l’evoluzionismo è privo di teleologia, e quindi (ma non solo per questo) lo rigettano.

    In realtà non abbiamo a che fare con una tautologia, ma con un auto-sostentamento, o – per dirla con le loro categorie – una auto-giustificazione; che essi non accetteranno mai.

    Ma la scienza non fornisce cause prime o (peggio ancora) giustificazioni morali: spiega funzionamenti.*
    Anche la legge di gravitazione universale sarebbe tautologica, se tanto mi dà tanto.

    È un indirizzo molto interessante; mi sembra pure correlato con le questioni della “morale naturale” e della fantomatica origine darwista del nazismo.
    Ma sto andando troppo in là.

    — — —
    * Può sembrare una formulazione debole o una posizione “NOMA”, ma non è vero: basta già questo livello di conoscenza a evidenziare l’artificialità degli inquadramenti religiosi della natura.

  2. @Marco Ferrari: Il mio (pseudo) argomento preferito è la violazione della seconda legge della termodinamica.
    Questo della tautologia mi sembra mancare di mordente.

    @Weissbach: No, aspetta, io sapevo che il darwinismo è causa del comunismo; del nazismo non ne sapevo nulla.
    La tua idea di tautologia e mancanza di teleologia (ateleologia?) è molto affascinante, me la segno.

  3. @Ivo
    Sulla storia della mancanza di teleologia, ma non solo, del darwinismo (meglio, della teoria dell’evoluzione) trovi molto sull’ultimo libro di Girotto-Pievani-Vallortigara “Nati per credere”. E anche, scusa se vado un po’ sul classico, su “Il caso e la necessità”, Monod, che sostituisce la teleologia che non c’è con la teleonomia.
    E ancora, il darwinismo ha causato il nazismo, il comunismo, il razzismo e l’antirazzismo, l’eugenetica e l’aborto; e anche la pellagra e l’uragano Katrina…

  4. @Marco Ferrari: L’intelligent design è responsabile degli otto anni di presidenza Bush Jr: quanto a disgrazia, siamo almeno pari 😉
    Il libro di Girotto-Pievani-Vallortigara l’ho acquistato ma non ancora letto.

  5. Chi dice che il darwinismo è causa del comunismo? Semmai è proprio vero il contrario: le ideologie socialiste (ivi incluse quelle comuniste) sono agli antipodi del darwinismo, almeno dal punto sociale: invece di ridurre la società ad una lotta aspra e senza esclusione di colpi nella quale possa sopravvivere solo il migliore, le ideologie socialiste propongono delle regole sociali che in teoria permetterebbero la sopravvivenza di tutti.

  6. @Oblomov: A quanto aggiunto da Marco Ferrari aggiungo un dettaglio: Marx ha dedicato a Darwin il Capitale. Il che non significa affatto che l’evoluzionismo abbia generato il comunismo, ovviamente.

  7. @Ivo.
    Mi spiace contraddirti in parte (giuro, non lo faccio apposta, ma mi viene così – diciamo che se non dico niente sono d’accordo).
    Allora, Marx tentò di dedicare Il Capitale a Darwin, che declinò educatamente. Questo è quello che si dice, ma la storia è un po’ più complicata. Eccola qua: http://spedr.com/2c263

  8. Di siti darwiniani ne ho millanta, e la maggior parte li segnalo a Pikaia (www.pikaia.eu). Ci pensa il redattore a metterli on line (io ormai sono troppo pigro).

    Marco

  9. OGGETTO : COMMENTO ALL’ESPERIMENTO DEL CERN:
    Ciò che è stato osservato al CERN di Ginevra ,consiste di un plasma di teorema geometrici e matematici, espressi in numeri cardinali .
    Questi a loro volta sono costituiti da un gas di numeri ordinali.
    QUINDI a proposito della presunta autosufficienza della materia ,affermata dopo gli ultimi esperimenti del CERN di GINEVRA.
    Siamo dunque alle solite tesi ideologiche.
    Non si tiene conto che l’energia applicata nell’esperimento del CERN è già esistente nell’universo . Quindi la materia non è affatto autosufficiente. Rimane vero semplicemente che nulla si crea e nulla si distrugge .
    Rimane insoluto infatti ,quali sono le ragioni dell’esistenza dell’energia ? Perché c’è l’energia invece che il nulla ?
    Per approfondire segnalo il sito: il Tachione il dito di Dio.
    Nel sito http://www.webalice.it/iltachione si può leggere gratuitamente in rete la teoria unificata dell’universo fisico e mentale, secondo il pensiero sineterico.
    La tesi fondamentale afferma che la gravità non è una qualità della materia ma una reazione astratta all’estensione angolare .Le successive dimensioni spaziali estendendosi a partire dal punto ,alla retta ,al piano e ai volumi, determinano reazione all’ipotesi immaginaria di estensione nello spazio tempo.
    Pertanto le ragioni invisibili delle apparenze fisiche sono astrazioni di teorema matematici.
    In pratica non ci sono fenomeni fisici ma solo rappresentazioni mentali dell’osservatore.

Lascia un commento