Poi dicono che i filosofi parlano strano…

closeQuesto articolo è stato pubblicato 9 anni 6 mesi 11 giorni fa. Nel frattempo potrei avere cambiato idea. Anzi, quasi sicuramente è accaduto così: tienine conto se pensi di commentare quanto ho scritto.

Come reagiamo alla rottura del paterazzo?

A. Si viene al vento, si ammaina il fiocco e si assicura l’albero a poppa, ad esempio con una drizza.
B. Si viene al vento, si ammaina la randa e si assicura l’albero a prua, ad esempio con una drizza.
C. Si orza nel letto del vento e si ammaina tutto.
D. Ci si mette col vento in poppa, si ammaina il fiocco e si assicura l’albero a poppa, ad esempio con una drizza.

(Dal test per la licenza di navigazione d’altura)

2 pensieri su “Poi dicono che i filosofi parlano strano…

  1. Non oso immaginare come parla un filosofo che fa l’istruttore di vela… 😉 (o un istruttore di vela che inizia a parlare di filosofia, anche se non credo sia la stessa cosa, la proprietà commutativa non vale ovunque…)

Lascia un commento