Dolore mor(t)ale

closeQuesto articolo è stato pubblicato 11 anni 5 mesi 4 giorni fa. Nel frattempo potrei avere cambiato idea. Anzi, quasi sicuramente è accaduto così: tienine conto se pensi di commentare quanto ho scritto.

Se, come molti sostengono, i concetti di giusto e sbagliato, di bene e male, derivano e sono riducibili al piacere e al dolore, alle sensazioni piacevoli e a quelle fastidiose, questo semplice e banale fenomeno risulta inspiegabile.
Un piccolo taglio sul dito riceve più attenzione della morte di più mille persone dall’altra parte del pianeta. Il vago sentimento di sconvenienza che accompagna questa constatazione è forse un indizio che piacere e dolore non sono tutto, nella vita.

Lascia un commento