Il dovere dell’editore

closeQuesto articolo è stato pubblicato 4 anni 8 mesi 28 giorni fa. Nel frattempo potrei avere cambiato idea. Anzi, quasi sicuramente è accaduto così: tienine conto se pensi di commentare quanto ho scritto.

Introvabile

Sono già tre le persone che su Anobii – il social network dei libri adesso di proprietà Mondadori – mi chiedono se voglio vendere o scambiare Wittgenstein. Il dovere del genio di Ray Monk, testo che effettivamente pare introvabile – e non ne esiste la versione elettronica.

Il libro, purtroppo per loro, non lo cedo; però non posso che chiedermi come mai tutto questo interesse – immagino che i tre che mi hanno contattato siano la punta di un iceberg molto più grande – non si traduce in una nuova edizione o ristampa del volume.

3 pensieri su “Il dovere dell’editore

  1. E leggerlo in un’altra lingua?
    Domanda forse sciocca ma m’interesserebbe una risposta, ci sono casi simili, p.es. il terzo volume del Ciclo Barocco di Neal Stephenson non è stato tradotto in italiano (Rizzoli).

  2. @juhan: Se ne avessi bisogno per qualche ricerca, lo cercherei in inglese e amen. Per una lettura “da svago”, non so: leggersi un libro intero, oltretutto scritto “come un romanzo”, in un’altra lingua non è evidente…

    @Davide: L’idea che tramite Anobii Mondadori riesca ad avere più informazioni sui potenziali lettori di opere non disponibili mi pare interessante.

Lascia un commento