Perle. Ai porci?

Nicla Vassallo, “maître à penser genovese”, proporrà ai lettori di Mentelocale.it dieci perle filosofiche sull’amore.
La prima perla inizia così:

Si tradisce? Se l’amore è un kleenex, no problem.

Nicla Vassallo, prima di diventare maître (o maîtresse?) à penser genovese, era l’epistemologa che si scagliava contro il pop pensiero e la banalizzazione della filosofia.

Pop pensiero

Guardare o non guardare “Lost”, “24”, “C.S.I.”, e quant’altro? Seguo alcune serie, lo confesso, specie “Damages” per la superba Glenn Close, ma anche per dissipare tristezze e deliri filosofici, così come David Hume giocava a tric-trac, mentre Ludwig Wittgenstein leggeva “crimes fiction”.

Così inizia Sopravvivere al pop pensiero di Nicla Vassallo.
All’elenco potremmo anche aggiungere l’amore per il Wrestling di Feyerabend, ma non è certo indispensabile: la captatio benevolentiae è comunque riuscita e Nicla Vassallo ha fatto capire che non ha pregiudizi verso la cultura popolare. Il pop pensiero al quale cerca di sopravvivere non sono, dunque, i telefilm o i fumetti, ma i libri di filosofia che si occupano di telefilm o fumetti: la filosofia del Signore degli anelli, del poker, degli U2 e dell’iPod, per fermarsi ad alcuni degli esempi, a quanto pare reali, citati. Continua a leggere Pop pensiero

Tre dialoghi su Filosofia delle donne

Tre dialoghi, ripresi da Serafino Amato durante Spoletoscienza, sulla Filosofia delle donne (sia nel senso del libro di Pieranna Garavaso e Nicla Vassallo che nel senso, più generale, della filosofia, e della scienza, femminile). Continua a leggere Tre dialoghi su Filosofia delle donne