Nichilismo blog

closeQuesto articolo è stato pubblicato 10 anni 1 mese 1 giorno fa. Nel frattempo potrei avere cambiato idea. Anzi, quasi sicuramente è accaduto così: tienine conto se pensi di commentare quanto ho scritto.

La sfida posta dai milioni che bloggano è come superare la mancanza di significato senza ricadere nelle strutture di significato centralizzate.

Così si conclude la terza parte del saggio di Geert Lovink sulla blogosfera, gentilmente tradotta in italiano da Caffè Europa.

I blogger sono nichilisti perché «postano nel Nirvana e hanno trasformato la loro futilità in una forza produttiva», assistendo «gli utenti nel loro passaggio dalla Verità al Niente».

Nella seconda parte si scopre che i blog sono anche cinici.

5 pensieri su “Nichilismo blog

  1. Il tipico saggio tutto asserzioni e zero ragionamenti. Poi magari qua e là ti viene da sentirti d’accordo, ma se non ti dà argomenti come fai a fidarti?

  2. Concordo.
    Per questo vi ho dedicato uno spillo (quasi un “la frase migliore che ho letto oggi” 😉 ): non essendoci argomenti non avevo nulla da argomentare a proposito.

  3. Davvero da “Frase migliore”… stavo per tumblerarlo io (ma stasera sono pigrissima). Comunque la vedo come Filter: senza argomenti, si può affermare di tutto. Cinica, forse, sì, ma nichilista, no, non direi.

  4. Giusto per proporre un’altra “frase migliore”: secondo me, le argomentazioni sono sopravvalutate.

    Temo però che come affermazione sia molto nichilista… 😉

Lascia un commento