L’amore e i suoi nemici

closeQuesto articolo è stato pubblicato 11 anni 3 mesi 7 giorni fa. Nel frattempo potrei avere cambiato idea. Anzi, quasi sicuramente è accaduto così: tienine conto se pensi di commentare quanto ho scritto.

Secondo il dizionario dei sinonimi e contrari, l’opposto dell’amore è l’odio.
Corretto, ma incompleto: l’amore è un sentimento che riempie non solo l’amato, ma anche l’amante. L’odio invece è focalizzato esclusivamente verso l’odiato, senza riuscire a riempire o consolare l’odiante.
L’indifferenza è un altro sentimento a volte indicato come contrario all’amore. Ma l’indifferenza, se proprio deve essere il contrario di qualcosa, lo è di ogni sentimento, non solo dell’amore.

Il miglior candidato come contrario dell’amore è la paura. Solo chi non ha paura può amare. Chi, invece, è dominato dalla paura, non può amare: per lui non vi sono amici, ma solo nemici.

2 pensieri su “L’amore e i suoi nemici

  1. Giusto. Il problema, però, è che l’amico e il nemico vanno riconosciuti. Il riconoscimento è la chiave di tutto. Anche il cristianesimo, che pure contempla addirittura l’amore per il nemico, non può prescindere da quel riconoscimento.

    Bernardo

Lascia un commento