Dove sono i milanesi?

closeQuesto articolo è stato pubblicato 8 anni 9 mesi 5 giorni fa. Nel frattempo potrei avere cambiato idea. Anzi, quasi sicuramente è accaduto così: tienine conto se pensi di commentare quanto ho scritto.

Dove sono i milanesi? Niente improponibili discorsi di purezza delle origini, non dimentichiamo che Sant’Ambrogio è nato a Treviri; mi accontento di quelli cresciuti sotto la Madonnina (chissà se continuerà a dominare Milano anche dalla cima dei nuovi grattacieli in costruzione, come un tempo dal Duomo e adesso dal Pirellone?).
Non sono a lavorare, i milanesi, o almeno non tutti, perché dall’una alle due gli uffici, in genere, sono chiusi per la pausa pranzo. Eppure qui, al parco Solari, non ci sono milanesi, se non quelli che attraversano, di fretta, i giardini pubblici, magari tagliando per qualche aiuola risparmiando così qualche decina di metri.
Dove sono i milanesi? Ma, anche e soprattutto, dove sono gli italiani? Sulle panchine ci sono africani, sudamericani, cinesi, gente dell’est. Senti parlare molte lingue, ma non l’italiano, escludendo qualche giaccaecravatta che parla al cellulare, sempre attraversando, di corsa, il parco.

È una bella giornata di sole, una delle ultime della stagione. Possibile che nessun italiano voglia approfittare del bel tempo?
Al centro del parco c’è una piccola area giochi per bambini. Recintata. I pochi bambini, accompagnati da badanti rigorosamente straniere, che si divertono su scivoli e altalene sembrano in carcere.

Vicino alla fontana, una mamma dai tratti somatici chiaramente occidentali gioca con i propri bambini. Dopo qualche minuto, si siede su una panchina e tira fuori dalla borsa un paio di panini che porge ai propri pargoli.
Finalmente un’italiana al parco, penso. Ma il figlio si allontana, e la madre grida “Hans kommst hier!”.

Dove sono i milanesi?

18 pensieri su “Dove sono i milanesi?

  1. i milanesi lavorano, come fanno a stare al parco Don Luigi Giussani?

    Quanto alla Madunina, ne metteranno una in cima ai grattacieli come hanno fatto col Pirellone.

  2. @farfintadiesseresani: Quasi quasi, anche io…

    @.mau.: Anche in pausa pranzo? (quanto alla madonnina: mi piacerebbe appunto sapere se faranno come con il pirellone o se, oramai, non interessa più a nessuno la protezione della madonna).

  3. ssshhhh che forse ce ne siamo liberati! :)))

    no dai, scherzo, a me i milanesi stanno simpaticissimi (devo scriverlo per contratto, sennò fdc me corca)

  4. Sempre meglio di quella volta che in Alto Adige sento una famiglia parlare un familiare accento cispadano…
    A un certo punto il padre chiama:
    “Dai, vieni qua, Zèson

  5. secondo me se ne strafregheranno, a meno che Tettamanzi non rompa abbastanza le scatole.
    Onestamente: quanti degli abitanti di Milano sanno che in cima al Pirellone c’è una Madunina? (io lo so anche se sono torinese, ma semplicemente perché una quindicina d’anni fa un mio amico fotografo mi fece vedere una foto della Madunina con un panorama intorno completamente diverso da quello del Duomo)

  6. @Yoshi: Impossibile, temo (i miei omaggi a fdc).

    @Weissbach: In effetti, ci sono giorni in cui vorrei che gli impiegati dell’anagrafe fossero tutti leghisti

    @.mau.: Lo dico da agnostico convinto sostenitore della laicità dello stato: un po’ mi spiace che non metteranno una copia della madonnina…

  7. Sono nato a Milano e vi sono cresciuto. Me ne sono andato intorno ai trent’anni. In quel lasso di tempo ne ho conosciuto qualcuno, di milanese doc. Ricordo che portavo loro del bambù da sgranocchiare. La fortuna è che, in attesa che vengano designate aree protette, riescono a riprodursi anche in cattività.

    Saluti

  8. @raser: ti dirò, lo sospettavo, viste le code intorno a centri commerciale e nella famosa “rotonda delle valli”…

    @Marcoz: Bambù? Io credevo che mangiassero solo risotto…

  9. @Weissbach: Nel fine settimana, salvo eventi particolari, fuggo da Milano. Questo fine settimana, un po’ Piacenza e un po’ il Ticino (nel senso del cantone, non del fiume).

  10. @Weissbach:

    ’articolo ID is not science because… è pieno di fallacia logica come un pezzo di gorgonzola lo è di muffa

    Lo so, l’ho segnalato apposta 😉

  11. Ciao,io non sono di Milano ma ci lavoro da 12 anni e quando trovo (sporadicamente) dei signori milanesi,mi diverto sempre un casino!”Milanesi”però,non “Malanesi”!!.Io sono di Brescia e sono pienamente d’accordo con te su quello che hai scritto,ma anch’io vorrei chiedere dove sono finiti i bresciani D.O.C.G?

  12. @Ivo Silvestro il 24 gennaio 2011 alle 10:49 scrive:

    @Dade: La domanda veramente interessante è: dopo quanto tempo uno di origini aliene diventa milanese (o bresciano) autentico?

    mai io son di origini milanesi da generazioni da entrambi i genitori. uno può diventare cittadino di Milano si ma mai un Milanese. e alla fine mi son trasferito a fidenza, non sopportando più la trasformazione di quella che consideravo la mia città, ormai piena di borghesi saccenti provenienti da ogni parte d’italia.

    che pisciano su una città un tempo bellissima

Lascia un commento