Il punto di vista del monolite

Premessa

Quanto qui scritto viene, ovviamente, dalla (ripetuta) visione del film di Kubrick e dalla (non ripetuta) lettura dell’omonimo romanzo di Arthur C. Clarke (senza dimenticare il suo racconto breve La sentinella e gli altri romanzi con cui Clarke ha deciso di proseguire la saga di 2001).
Fin dove mi è stato possibile, ho cercato di attenermi al film, utilizzando il romanzo unicamente come guida e fonte di suggerimenti per l’interpretazione del film. Continua a leggere Il punto di vista del monolite

Prima dell’inizio

Le prime immagini che, dopo il logo della MGM, appaiono sullo schermo sono quelle della famosa alba spaziale: accompagnato dalle note di Così parlò Zarathustra di Richard Strauss, il sole sorge dietro la terra.

Eppure questo non è l’inizio di 2001: Odissea nello spazio. Il film di Kubrick non inizia con l’alba spaziale: prima di tutto questo ci sono circa tre minuti di buio.

Non è un caso che abbia scritto circa tre minuti: potrei essere più preciso, e dire che il logo della Metro-Goldwyn-Mayer appare a 2 minuti e 49 secondi, ma non sarebbe corretto, perché questa affermazione posso farla adesso, che ho acquistato il DVD di 2001 e ho la possibilità di vedere lo schermo nero come inizio del film, perché prima del film c’è il menù interattivo con il suo bel pulsante “inizio del film”. Continua a leggere Prima dell’inizio