Gullibility is Bad for You

Per chi conosce l’inglese, consiglio Gullibility is Bad for You, il nuovo blog di Massimo Pigliucci.
Gullibility 1 indica la tendenza a credere a qualsiasi cosa ci venga detto o riferito.
È, secondo Pigliucci, l’atteggiamento opposto allo scetticismo, che considera una virtù.

  1. Alcuni siti mi danno come traduzione credulità o ingenuità, me nessuno dei due termini mi pare rendere l’idea del termine originale[]

Contro il relativismo

Nello scompartimento di un treno, due persone sono sedute una di fronte all’altra.

Giovannitra sé e sé, leggendo il giornale: Tutta colpa del relativismo!

Ludovico: Mi scusi, posso chiederle quale terribile evento sarebbe causato dal relativismo?

Giovannisorpreso: Come scusi?

Ludovico: Ho sentito la sua esclamazione, probabilmente legata a qualche notizia riportata dal giornale, e le chiedevo quale increscioso fatto lei riconduceva al relativismo. Continua a leggere Contro il relativismo

Non ci credo, non ti credo

Cartesio invita a compiere un gesto all’apparenza semplice, in realtà terribilmente complesso: dubitare di tutto. La vera conoscenza non può che iniziare dal dubbio radicale e totale: immaginare che tutte le nostre conoscenze siano sbagliate, una mera illusione, un inganno.
La realtà potrebbe essere radicalmente diversa da quella che, intuitivamente, ci appare: il mondo potrebbe non esistere, il nostro corpo potrebbe essere molto diverso o, addirittura, potrebbe non esserci affatto.
Per quanto assurde possano sembrare queste ipotesi, occorre prenderle in considerazione, valutarle. Continua a leggere Non ci credo, non ti credo