Sono una persona sensibile

closeQuesto articolo è stato pubblicato 5 anni 6 mesi 7 giorni fa. Nel frattempo potrei avere cambiato idea. Anzi, quasi sicuramente è accaduto così: tienine conto se pensi di commentare quanto ho scritto.

In inglese un killer è “one that kills” (Merriam-Webster), ma in italiano è un “sicario dietro compenso e su commissione” (Devoto-Oli), cosa molto diversa.

20121214-193834.jpg

3 pensieri su “Sono una persona sensibile

  1. Esatto. In italiano, l’accezione inglese è resa in caso di aggettivazione: “follia killer”, ad esempio, oppure “autismo killer” (definizione che qualcuno tirerà fuori, scommetto, se le ultime notizie sono corrette).

  2. 1. (…) Nel linguaggio giornalistico, anche con funzione appositiva, chi o che provoca la morte, assassino: “in Africa la malaria è un k. spietato; squalo, zanzara killer.”

    ‘sti giornalisti…

Lascia un commento