Richard Dawkins aveva ragione

closeQuesto articolo è stato pubblicato 10 anni 1 mese 18 giorni fa. Nel frattempo potrei avere cambiato idea. Anzi, quasi sicuramente è accaduto così: tienine conto se pensi di commentare quanto ho scritto.

Quando ho letto Il gene egoista, la parte finale sul meme mi aveva lasciato abbastanza perplesso.

Questa mattina leggo un post di Azioneparallela sul libro di Diego Marconi Per la verità. Relativismo e filosofia (Einaudi, Torino 2007). Marconi a un certo punto evoca l’Universo, e quindi Azioneparallela titola il suo testo Almeno tu nell’universo.
Poco prima di colazione inizio, involontariamente, a canticchiare la canzone di Mia Martini. Prima di uscire anche mia moglie inizia a canticchiarla. Adesso sto aspettando che anche i miei genitori (e tutti voi lettori di questo sito) si lascino contagiare…

2 pensieri su “Richard Dawkins aveva ragione

  1. In un film- holliwoodiano e poliziesco- di cui ho scordato il titolo un demone si impossessava di ignare persone, compiendo efferati delitti e cantando sempre – di persona in persona- la stessa canzoncina…
    Attento a cantar vittoria: potresti aver dimostrato una possessione diabolica! 😉

  2. Ecco perché ho eliminato la radio-sveglia.
    Perché se all’ora impostata stanno trasmettendo “With a little help from my friends” ti va anche bene, ma se ti becchi “Felicità” ti sei giocato la giornata.

    Un saluto

Lascia un commento