Neologismi inaspettati

Vertro
Vertro

Un dubbio e due riflessioni.

Il dubbio: il “vertro” è il vetro verde o il vetro che viene buttato nel contenitore verde?
Prima riflessione: la sigla R.S.U. è così conosciuta da poter  essere impunemente riportata su dei cestini sul lungomare?
Seconda riflessione: altrove i contenitori bianchi sono per la carta e quelli gialli per la plastica; non sarebbe meglio avere uno standard che abbina colori e tipo di spazzatura?

8 thoughts on “Neologismi inaspettati

  1. E non dimenticare di mettere prima il giorno e poi il mese nelle date, che negli USA credono che io sia nato l’11 aprile invece del 4 novembre.
    Comunque mettere d’accordo il mondo intero sul fatto che quando fa caldo ci sono 30 gradi e non 90 è complicato. Uniformare il colore dei bidoni a livello almeno nazionale mi pare molto più facile…

  2. va bene.
    facciamo così: se mi trovi dieci giusti* che conoscono la convenzione della posizione aperto/chiuso delle chiavi delle tuberie risparmierò la tua città.

    * i pompieri e gli idraulici non valgono

  3. no, weissbach.
    in “idraulici” sono inclusi – arbitrariamente, ma io sono colui che sono eqquinni me lo posso permette’ – tutti i vilmeccanici.

  4. e.c.:
    SI, weissbach…
    (me lo diceva sempre mamma mia, attento con le negazioni di negazioni di negazioni che prima o poi ti ci impicchi)

Lascia un commento