Daniel Dennett sulla religione

closeQuesto articolo è stato pubblicato 8 anni 11 mesi 23 giorni fa. Nel frattempo potrei avere cambiato idea. Anzi, quasi sicuramente è accaduto così: tienine conto se pensi di commentare quanto ho scritto.

Grazie a Persio Tincani per la segnalazione.

(Video in inglese senza sottotitoli; fortunatamente Dennett ha una pronuncia comprensibile.)

6 pensieri su “Daniel Dennett sulla religione

  1. Be’, volendo ridurre all’osso quel che c’e’ scritto: fermo restando che si tratta di un modello matematico che solo schematizza (o tenta di farlo) la realta’ dei dati, emerge che le religioni seguono il tipo di evoluzione tipico dei cristalli. Cio’ significa che si formano veri e propri “blocchi solidi”. Fra l’altro viene anche detto che questo modello resta valido su scale di tempo piu’ lunghe solo nell’ipotesi in cui vi siano soltanto pochi grandi blocchi. Il che’, mi pare, non sia cosi’ furoi dal mondo, purtroppo.

Lascia un commento